Berset a Ginevra parla di governance della sanità con Guterres


 Tutte le notizie in breve

Il consigliere federale Alain Berset (foto d'archivio).

KEYSTONE/PETER SCHNEIDER

(sda-ats)

Alain Berset ha interrotto oggi brevemente la sua partecipazione al Forum economico mondiale (WEF) di Davos (GR) per congedarsi a Ginevra dal presidente cinese Xi Jinping.

Il consigliere federale ne ha approfittato per ricordare la governance di fronte alle crisi sanitarie con il segretario generale dell'Onu Antonio Guterres.

Dopo le discussioni una settimana fa con il responsabile del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) Dider Burkhalter, Guterres ha insistito sul ruolo "ispirante" della Svizzera nelle mediazioni. Questa tematica fa parte delle priorità del nuovo segretario generale.

Ma Berset gli ha rivolto diverse domande su quanto si sarebbe potuto imparare dalla gestione della crisi legata al virus Ebola, ha detto all'ats la portavoce del Dipartimento federale dell'interno (DFI), Nicole Lamon. Criticata al momento di questa epidemia, l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha da allora applicato una riforma per essere più operativa.

Guterres si è detto "cosciente dei progressi ancora da fare", secondo la portavoce di Berset. Anche gli Stati membri devono apportare il loro contributo, ha detto.

Berset si è anche interessato alle linee del segretario generale per la riforma dell'Onu. Il responsabile del DFI tornerà al WEF di Davos in tarda serata: prima si congederà dalla coppia presidenziale cinese che lascia la Svizzera dopo quattro giorni di visita nella Confederazione. Berset avrà anche una discussione informale con il presidente dell'assemblea generale dell'Onu Peter Thomson.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve