Tutte le notizie in breve

La sala di lettura della Biblioteca Nazionale a Berna.

KEYSTONE/GAETAN BALLY

(sda-ats)

A 2015 erano accessibili online 12,1 milioni di pagine delle collezioni della Biblioteca nazionale (BN), il 5,7 per mille dei volumi cartacei di libri, quotidiani e periodici.

E' quanto emerge dal Rapporto annuale, di recente pubblicazione. L'offerta, resa possibile grazie a molteplici partenariati conclusi con strutture pubbliche e private, consente a ricercatori, imprese e privati di consultare e utilizzare gratuitamente giornali e riviste, libri, immagini e dati, nel rispetto dei diritti d'autore, indipendentemente dal luogo e dagli orari di fruizione.

Tra i 12,1 milioni di pagine della collezione cartacea figurano le prime 100 annate della rivista Nebelspalter, digitalizzate e accessibili attraverso piattaforme come www.e-periodica.ch o www.schweizerpressearchive.ch. Wikimedia Commons.

Dei 353 archivi e lasciti contenuti nell'Archivio svizzero di letteratura, 150 sono stati inventariati online. Vari documenti possono essere inoltre scaricati dal portale dei dati aperti dell'amministrazione pubblica svizzera http://opendata.swiss.

A fine 2015 la Collezione generale della BN comprendeva 4 504 046 unità, ovvero quasi il 2% in più rispetto al 2014, di cui in prevalenza libri (2 972 661) e volumi di quotidiani e periodici (878 006).

La Collezione generale racchiude inoltre 45 291 pubblicazioni originariamente elettroniche come e-books, e-journals e siti web con le rispettive descrizioni bibliografiche. Questa parte della Collezione, costituita nel 2008, registra la crescita maggiore, basti pensare che circa un quarto delle pubblicazioni è stato acquisito nell'anno in rassegna.

La BN raccoglie e conserva documenti scritti, fotografici e sonori che hanno un nesso con la Svizzera. Alla fine dell'anno la collezione cartacea della BN conservata nei magazzini copriva all'incirca 65 000 metri lineari, mentre quella digitale occupava 10,0 TB di memoria nei server.

La BN è aperta al pubblico: oltre alla Biblioteca vera e propria e all'Archivio svizzero di letteratura situati a Berna, essa include il Centre Dürrenmatt Neuchâtel e, dal 1° gennaio 2016, la Fonoteca nazionale svizzera con sede a Lugano. Nel 2015 la Confederazione ha stanziato 36,2 milioni di franchi a favore della BN (2014: 36,1).

sda-ats

 Tutte le notizie in breve