Tutte le notizie in breve

La borsa svizzera ha ampliato i guadagni nel pomeriggio, rincuorata da positivi dati congiunturali americani: alle 15.30 l'indice dei valori guida SMI segnava 8'180.30 punti, in progressione dell'1,23% rispetto a ieri.

Il listino globale SPI guadagnava l'1,06% a 8'880,23 punti.

Il mercato ha reagito in particolare con favore alla pubblicazione negli Usa dell'ultimo rapporto mensile sul lavoro: l'economia americana ha creato 255'000 nuovi impieghi, ben oltre le attese.

Sul fronte interno gli occhi rimangono puntati su LafargeHolcim (+4,60%), che ha reso noto un utile trimestrale superiore alle previsioni. Bene orientati sono anche gli altri valori sensibili alla congiuntura come ABB (+0,58%), Adecco (+0,57%) e Geberit (+1,21%). Nel segmento del lusso Swatch (+1,29%) si muove in linea con Richemont (+1,58%).

Hanno accelerato rispetto alla mattinata i bancari UBS (+2,03%), Credit Suisse (+1,59%) e Julius Bär (+0,85%). Nello stesso comparto finanziario gli acquisti interessano pure Zurich (+1,04%), Swiss Life (+1,41%) e Swiss Re (+0,86%), che non sembrano risentire dei risultati negativi della tedesca Allianz.

Dopo un inizio letargico si sono risvegliati i pesi massimi difensivi Nestlé (+0,39%), Novartis (+0,99%) e Roche (+2,24%).

Nel mercato allargato hanno informato sull'andamento degli affari Interroll (+5,89%), Coltene (+0,65%) e Myriad (+0,37%).

sda-ats

 Tutte le notizie in breve