Tutte le notizie in breve

Apertura poco mossa per la borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 8132,27 punti, in progressione dello 0,28% rispetto a venerdì, mentre il listino globale SPI guadagnava lo 0,27% a 8705,71 punti.

Mancano indicazioni chiare provenienti dalle piazze più lontane. Venerdì Wall Street ha chiuso contrastata (Dow Jones +0,12% a 18'003,75 punti, Nasdaq -0,80% a 4906,23 punti), mentre oggi i mercati asiatici si sono mostrati deboli, attesa di conoscere gli orientamenti della Federal Reserve e dalla Bank of Japan, i cui vertici si riuniranno rispettivamente mercoledì e giovedì. A Tokyo il Nikkei ha terminato in flessione dello 0,76% a 17.439,30.

Sul fronte interno gli occhi sono puntati su Novartis (+0,54%) e Roche (-0,32%): secondo la SonntagsZeitung il primo gruppo sarebbe intenzionato a cedere la sua partecipazione nell'azienda concorrente.

L'avvio di seduta è stato poco dinamico sulle altre piazze europee. Nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax +0,05% a 10'379,16 punti), Londra (Ftse 100 -0,04% a 6307,89 punti), Parigi (Cac 40 -0,17% a 4561,92 punti) e Milano (Ftse Mib +0,03% a 18'680 punti).

sda-ats

 Tutte le notizie in breve