Tutte le notizie in breve

Apertura in lieve ribasso per la borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 8178,35 punti, in flessione dello 0,21% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI perdeva lo 0,26% a 8897,38 punti.

Gli investitori si muovono con i piedi di piombi in attesa di conoscere domani gli orientamenti delle banche centrali di Stati Uniti e Giappone. Scarsi sono gli impulsi proveniente da oltre oceano: Tokyo ha marciato oggi sul posto (Nikkei -0,16% a 16'492,15 punti) e lo stesso ha fatto ieri Wall Street (Dow Jones -0,02% a 18'120,17 punti, Nasdaq -0,18% a 5235,03 punti).

Sul fronte interno le variazioni dei singoli titoli sono al momento meramente frazionali, con l'unica eccezione della spesso nervosa Credit Suisse (-1,02%).

L'avvio di seduta è stato poco dinamico anche sulle altre piazze europee. Nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax +0,01% a 10'374,68 punti), Londra (Ftse 100 -0,17% a 6801,83 punti), Parigi (Cac 40 -0,25% a 3283,31 punti) e Milano (Ftse Mib -0,01% a 13'6999 punti).

sda-ats

 Tutte le notizie in breve