Tutte le notizie in breve

Apertura positiva per la borsa svizzera: lo si deduce dall'andamento dei singoli titoli, ma alle 09.15 non era ancora disponibili dati relativi all'indice dei valori guida SMI e del listino globale SPI.

Gli operatori parlano di un rimbalzo di natura tecnica, dopo alcune sedute negative, favorito anche dall'andamento dei futures americani, che dopo la chiusura di Wall Street (Dow Jones -1,41% a 18'066,75 punti, Nasdaq -1,09% a 5155,26 punti) hanno guadagnato terreno

L'atmosfera generale rimane dominata dagli interrogativi sul futuro della politica monetaria americana. Visto che vari esponenti della Federal Reserve hanno finora dato segnali contrastanti basta poco per smuovere i mercati.

Sul fronte interno gli occhi sono puntati su Richemont (+3,85%), che ha annunciato un calo del fatturato del 14% nei primo cinque mesi dell'esercizio 2016/2017. Non lontano si muove Swatch (-1,94%), mentre tutte le altre blue chip presentano variazioni meramente frazionali.

L'avvio di seduta è stato al rialzo anche sulle altre piazze europee. Nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax +0,23% a 10'410,30 punti), Londra (Ftse 100 +0,22% a 6680,47 punti), Parigi (Cac 40 +0,46% a 4407,45 punti) e Milano (Ftse Mib +0,55% a 16'640 punti).

Tokyo ha terminato ieri in modo negativo Tokyo (Nikkei -0,69% a 16'614.24 punti)

sda-ats

 Tutte le notizie in breve