Tutte le notizie in breve

Apertura positiva per la borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 8179,68 punti, in progressione dello 0,61% rispetto a venerdì, mentre il listino globale SPI guadagnava lo 0,57% a 8901,72 punti.

Il mercato cerca il rimbalzo dopo due settimane mediocri. Gli occhi degli investitori sono già rivolti alla giornata di mercoledì, quando la Federal Reserve deciderà se alzare i tassi: sarebbe la prima volta dal dicembre 2015, ma anche alla luce degli ultimi deludenti dati congiunturali gli analisti si aspettano che l'istituto opti per lo status quo.

Sul fronte interno tutte le blue chip sono in rialzo, ma solo LafargeHolcim (+1,02%) presenta un guadagno che supera il punto percentuale.

L'avvio di seduta è stato con il segno più anche sulle altre piazze europee. Nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax +0,72% a 10'349,87 punti), Londra (Ftse 100 +0,91% a 6771,53 punti), Parigi (Cac 40 +0,84% a 4368,85 punti) e Milano (Ftse Mib +0,43% a 16'261 punti).

Wall Street ha terminato venerdì in modo negativo (Dow Jones -0,49% a 18'123,80 punti, Nasdaq -0,10% a 5244,56 punti). Oggi Tokyo era chiusa per festività.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve