Tutte le notizie in breve

Apertura negativa per la borsa svizzera: lo si deduce dall'andamento dei singoli titoli, ma alle 09.10 non era ancora disponibili dati relativi all'indice dei valori guida SMI e del listino globale SPI.

Il mercato non si fa quindi influenzare dalla chiusura positiva di Wall Street (Dow Jones +0,99% a 18'212,48 punti, Nasdaq +1,47% a 5249,69 punti) e delle piazze asiatiche, Tokyo in primis (Nikkei +0,70% a 16'519,29 punti).

Al centro dell'attenzione rimane la politica monetaria. Alla luce degli ultimi dati congiunturali appare più improbabile che la Federal Reserve proceda a un aumento dei tassi già la settimana prossima.

Sul fronte interno si muove bene Novartis (+0,39%), che ha presentato buoni risultati clinici relativi al nuovo farmaco AMG334/Erenumab, mentre sotto pressione è Credit Suisse (-4,57%).

L'avvio di seduta è stato con il segno meno anche sulle altre piazze europee. Nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax -0,28% a 10'401,84 punti), Londra (Ftse 100 -0,33% a 6707,78 punti), Parigi (Cac 40 -0,30% a 4359,87 punti) e Milano (Ftse Mib -0,48% a 16'515 punti).

sda-ats

 Tutte le notizie in breve