Tutte le notizie in breve

Apertura poco mossa per la borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 8098,92 punti, in progressione dello 0,05% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI guadagnava lo 0,01% a 8794,60 punti.

Il fronte interno è dominato da una raffica di risultati aziendali, fra cui quelli di UBS (+1,35%) e Swiss Re (-0,73%). Intanto Wall Street ha chiuso ieri contrastata (Dow Jones -0,09% a 18'456,35 punti, Nasdaq +0,30% a 5154,98 punti) e lo stesso hanno fatto oggi le borse asiatiche, con Tokyo in rialzo (Nikkei +0,56% a 16'569,27 punti).

La Banca del Giappone ha deciso di espandere la politica monetaria raddoppiando il piano di acquisto dei fondi Etf sul mercato ma ha lasciato invariati i tassi di interesse, attualmente negativi al -0,1%. Una mossa giudicata troppo esitante dal mercato.

Le altre piazze europee hanno avviato le contrattazioni in ordine sparso. Nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax +0,45% a 10'320,82 punti), Parigi (Cac 40 +0,20% a 4429,49 punti), Londra (Ftse-100 -0,07% a 6716,38 punti) e Milano (Ftse Mib -2,02% a 16'522,64 punti).

sda-ats

 Tutte le notizie in breve