Tutte le notizie in breve

La ripresa del prezzo del greggio e l'incremento, superiore alle attese, delle esportazioni cinesi stanno imprimendo slancio ai mercati azionari.

Poco dopo le 09.00, l'indice SMI dei titoli guida guadagnava lo 0,71% a 7843,72 punti. L'indice completo SPI saliva dello 0,69% a 8444,01 punti.

L'ottimismo contagia anche le principali borse del Vecchio continente: a Milano l'indice Ftse Mib avanza dell'1,55% a 17.722 punti. A Parigi, il CAC 40 cresce dell'1,41% a 4407,3 punti. A Londra, il FTSE-100 sale dello 0,91% a 6299,21 punti. Bene anche Francoforte, col Dax in progressione dell'1,43% a 9901,13 punti.

La Borsa di Tokyo ha terminato gli scambi con un rialzo sostenuto del 2,84%: il Nikkei ha guadagnato 452 punti assestandosi a quota 16.381,22, il massimo livello da due settimane.

Chiusura in territorio positivo ieri per Wall Street. Il Dow Jones è salito dello 0,94% a 17.721,25 punti, il Nasdaq dello 0,80% a 4.872,09 punti mentre lo S&P 500 ha messo a segno un progresso dello 0,97% a 2.061,74 punti.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve