Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Borsa svizzera chiude in rialzo, con uno sprint sul finale di seduta: l'indice dei valori guida SMI ha terminato a 8'189.73 punti, in aumento dello 0,44% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI ha chiuso in crescita dello 0,48% a 8'910.87 punti.

A trascinare in alto il mercato azionario elvetico è stato soprattutto il colosso alimentare Nestlé (+1,72% a 79.70 franchi), che è riuscito a più che compensare le perdite segnate dagli altri due pesi massimi difensivi Novartis (-0,25% a 78.35 franchi) e Roche (-0,37% a 243.10 franchi). Nestlé ha annunciato oggi di aver raggiunto nel primo semestre 2016 un utile netto in calo del 10% a 4,1 miliardi di franchi su base annua. Allo stesso tempo però le vendite sono progredite del 3,5%, a 43,2 miliardi di franchi.

Tra le blue chip, oggi ha presentato i risultati semestrali anche Swisscom, che è stata per tutta la giornata la maglia nera del gruppo (-2,02% a 469.80 franchi), nonostante un utile nei primi sei mesi del 2016 di 788 milioni di franchi, contro 784 milioni nello stesso periodo dello scorso anno (+0,5%), e un fatturato anch'esso in aumento (+0,2%) a 5,77 miliardi.

Gli altri titoli delle blue chip che hanno chiuso in calo sono: i bancari Julius Bär (-0,74% a 40.08 franchi) e UBS (-0,31% a 13.07 franchi), gli assicurativi Swiss Re (-0,49% a 81.35 franchi) e Zurich Insurance (-0,16% a 247.60 franchi), nonché Syngenta (-0,03% a 382.40 franchi).

Hanno guadagnato oltre un punto percentuale, oltre a Nestlé, i ciclici ABB (+1,04% a 21.38 franchi), Adecco (+1,27% a 55.75 franchi) e Geberit (+1,12% a 424.10 franchi), i titoli del lusso Richemont (+1,43% a 60.15 franchi) e Swatch (+1,53% a 271.60 franchi) e l'assicurativo Swiss Life (+1,19% a 238.80 franchi).

Nel mercato allargato hanno informato sull'andamento degli affari nel primo semestre numerose aziende elvetiche, tra le altre il maggior gruppo svizzero attivo nella lavorazione della carne Bell (+1,64% a 388.50 franchi).

A livello europeo, poco prima di mezzogiorno sono arrivati i dati riferiti all'Eurozona sull'inflazione a luglio, che ha continuato il suo rialzo, arrivando allo 0,2% dopo lo 0,1% di giugno; e sulla produzione edilizia di giugno, rimasta stabile, confermando il trend di maggio.

A livello internazionale, è stato rivelato il dato sulle richieste di sussidio di disoccupazione negli Stati Uniti, diminuite di 4'000 unità la scorsa settimana a quota 262'000 da 266'000 della settimana prima. Il dato è inferiore alla stima media di 265'000 unità.

La Borsa di Wall Street ha aperto piatta nel pomeriggio con il Dow Jones (+0,05%) a 18'580.00 punti, il Nasdaq (+0,04%) a 5'231.00 punti, mentre lo S&P 500 (-0,03%) a 2'131.00 punti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS