Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In attesa di Wall Street la borsa svizzera si presenta in lieve rialzo nel pomeriggio: alle 14.45 l'indice dei valori guida SMI segnava 8084,53 punti, in progressione dello 0,12% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI guadagnava 0,14% a 8830,84 punti.

Sorvegliate speciali sono Nestlé (-0,33%), Roche (+0,39%) e Actelion (+0,74%), che domani presenteranno i trimestrali. Chi attende novità da Novartis (-0,13%) dovrà invece aspettare la settimana prossima.

In ordine sparso si presentano i bancari UBS (+0,15%), Credit Suisse (+1,75%) - che si appresterebbe a chiudere un contenzioso fiscale in Italia pagando circa 100 milioni di euro - e Julius Bär (-0,35%). Vendite sono segnalate sugli assicurativi Zurich (-0,04%), Swiss Life (-0,35%) e Swiss Re (-0,34%).

Con accenti diversi si muovono i valori più sensibili ai cicli economici come ABB (-0,18%), Geberit (+0,59%), Adecco (+2,94%) - che beneficia di raccomandazioni da parte di Credit Suisse e Kepler Cheuvreux - e LafargeHolcim (+0,09%). Alla vigilia della pubblicazione delle ultime statistiche sull'export orologiero il segmento del lusso si mostra positivo, con Swatch (+0,76%) un passo dietro a Richemont (+1,69%).

Nel mercato allargato balzo di Barry Callebaut (+6,58%), sostenuta da un giudizio di Kepler. Realizzi di guadagno - con volumi di scambio limitati - interessano il titolo della Banca nazionale svizzera (-6,18%), che dall'inizio dell'anno ha guadagnato circa il 60%.

SDA-ATS