Tutte le notizie in breve

In attesa di Wall Street la borsa svizzera si presenta in lieve rialzo nel pomeriggio: alle 14.45 l'indice dei valori guida SMI segnava 8084,53 punti, in progressione dello 0,12% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI guadagnava 0,14% a 8830,84 punti.

Sorvegliate speciali sono Nestlé (-0,33%), Roche (+0,39%) e Actelion (+0,74%), che domani presenteranno i trimestrali. Chi attende novità da Novartis (-0,13%) dovrà invece aspettare la settimana prossima.

In ordine sparso si presentano i bancari UBS (+0,15%), Credit Suisse (+1,75%) - che si appresterebbe a chiudere un contenzioso fiscale in Italia pagando circa 100 milioni di euro - e Julius Bär (-0,35%). Vendite sono segnalate sugli assicurativi Zurich (-0,04%), Swiss Life (-0,35%) e Swiss Re (-0,34%).

Con accenti diversi si muovono i valori più sensibili ai cicli economici come ABB (-0,18%), Geberit (+0,59%), Adecco (+2,94%) - che beneficia di raccomandazioni da parte di Credit Suisse e Kepler Cheuvreux - e LafargeHolcim (+0,09%). Alla vigilia della pubblicazione delle ultime statistiche sull'export orologiero il segmento del lusso si mostra positivo, con Swatch (+0,76%) un passo dietro a Richemont (+1,69%).

Nel mercato allargato balzo di Barry Callebaut (+6,58%), sostenuta da un giudizio di Kepler. Realizzi di guadagno - con volumi di scambio limitati - interessano il titolo della Banca nazionale svizzera (-6,18%), che dall'inizio dell'anno ha guadagnato circa il 60%.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve