Tutte le notizie in breve

La seduta della Borsa svizzera prosegue al di sotto della linea di demarcazione: alle 11.15 l'SMI perde lo 0,51% a 8'262.91 punti, l'SPI lo 0,55% a 8'983.74 punti.

Il clima di fondo resta buono, ma rischi sono considerati elevati e quindi gli investitori realizzano i guadagni, ha rilevato un operatore.

Tra le blue chip brilla Geberit, che ha presentato oggi risultati semestrali superiori alle attese. Il titolo dello specialista sangallese delle tecniche sanitarie guadagna il 4,68%. In rialzo anche LafargeHolcim (+0,19%), Richemont (+0,25%) e Swatch (+0,04%).

Sotto pressione sono invece soprattutto UBS (-1,34%), gli assicurativi Zurich (-1,02%), Swiss Life (-0,96%) e Swiss Re (-0,83%) nonché SGS (-1,19%). Male anche i pesi massimi difensivi con Novartis in calo dello 0,87%, Roche dello 0,84% e Nestlé dello 0,31%.

Nel mercato allargato sono numerose le aziende che hanno pubblicato oggi i conti semestrali. Mentre salgono Tecan (+8,125%), Forbo (+1,66%) e Phoenix Mecano (+0,15%), Elma e Tornos non sono ancora state scambiate e VZ Holding (-11,27%), Schindler (-2,99%), Looser (-0,63%) sono in flessione.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve