Tutte le notizie in breve

Apertura in ribasso per la borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 7649,62 punti, in flessione dello 0,31% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI perdeva lo 0,32% a 8182,26 punti.

Il mercato è influenzato dalla chiusure negative di Wall Street (Dow Jones -0,75% a 17'603,32 punti, Nasdaq -0,98% a 4843,93 punti) e Tokyo (Nikkei -0,11% a 15'715,36 punti). Fra gli investitori continua a dominare l'incertezza riguardo alla politica monetaria americana.

Sul fronte interno scarseggiano le notizie relative alle blue chip, che presentano variazioni solo frazionali. Ben più movimento è per contro osservabile nel mercato allargato: sono stati accolti bene i risultati semestrali di Barry Callebaut (+3,51%), mentre Vaudoise (invariata) ha annunciato un utile 2015 in netto calo.

Le altre piazze europee hanno avviato le contrattazioni con il segno più: nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax +0,20% a 9542,46 punti), Parigi (Cac 40 +0,28% a 4262,30 punti), Londra (Ftse-100 +0,24% a 6105,90 punti) e Milano (Ftse Mib +0,68% a 17'224 punti).

sda-ats

 Tutte le notizie in breve