Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Apertura in ribasso per la borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 8182,09 punti, in flessione dello 0,59% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI perdeva lo 0,72% a 8920,65 punti.

Il mercato è influenzato dalla chiusura negativa di Wall Street (Dow Jones -0,47% a 18'168,45 punti, Nasdaq -0,21% a 5289,66 punti), mentre l'Asia si è mostrata contrastata, con Tokyo in rialzo (Nikkei +0,50% a 16'819,24 punti).

Gli investitori si mostrano prudenti in attesa della pubblicazione di diversi dati congiunturali: vi è in particolare attesa per le statistiche Adp sul mercato del lavoro negli Stati Uniti.

Scarseggiano per contro le notizie aziendali: la nuova stagione dei trimestrali sarà inaugurata solo la settimana prossima. Sul fronte interno tutto le blue chip si mostrano con il segno meno, ad eccezione di UBS (+0,07%).

Anche le altre piazze europee hanno avviato le contrattazioni deboli: nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax -0,75% a 10'536,62 punti), Parigi (Cac 40 -0,90% a 4462,72 punti), Londra (Ftse-100 -0,05% a 7070,55 punti) e Milano (Ftse Mib -0,69% a 16'195 punti).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS