Tutte le notizie in breve

La Borsa svizzera, dopo una partenza positiva, amplia i guadagni con l'indice SMI dei titoli guida che in fine di mattinata segna un progresso dello 0,73 % a 8'201,24 punti, mentre l'indice complessivo SPI sale dello 0,64% a quota 8'918,043.

I mercati sono in attesa della pubblicazione, questo pomeriggio, dei dati sul mercato del lavoro americano che potrebbero fornire indicazioni importanti sull'evoluzione della politica monetaria della FED. Il Jobs Report, se dovesse confermare la tendenza favorevole degli ultimi mesi, potrebbe infatti rafforzare le aspettative per un imminente aumento dei tassi.

Sulla piazza zurighese gli ordini di acquisti riguardano in particolare i farmaceutici, con Novartis che avanza dell'1,38% e Roche che segna un rialzo dell'1,73%. In progressione pure la società biotecnologica Actelion (+0,51%) così come il gigante dell'alimentare Nestlé (+0,51%).

Debole invece il comparto bancario: UBS (-0,07%), Credit Suisse (-0,93%) e Julius Bär (-0,52%) sono tutte negative. Contrastato il segmento del lusso con Swatch (-0,78%) in perdita di velocità, mentre Richemont (+0,35%) allunga leggermente il passo. SGS, che oggi ha annunciato di aver acquistato il 75% del capitale della brasiliana Unigeo Agricultura de Precisâo, sale dello 0,41%.

Sul mercato allargato Plazza retrocede dello 0,41%: stamane la società immobiliare zurighese, scorporata l'anno scorso dal conglomerato industriale Conzzeta, ha annunciato utili semestrali in calo.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve