Borsa svizzera apre in rialzo


 Tutte le notizie in breve

Avvio di seduta positivo per la Borsa svizzera, con l'indice SMI dei titoli guida che dopo i primi scambi segna un progresso dello 0,74% a 8'449,65 punti, mentre l'indice complessivo SPI sale dello 0,68% a quota 9'218,91.

Al centro dell'attenzione vi è la società biotecnologica Actelion, passata sotto il controllo della multinazionale Johnson & Johnson in un'operazione da 30 miliardi di dollari. Il titolo in borsa sta salendo di quasi il 21%.

Hanno iniziato le contrattazioni in territorio positivo anche Francoforte (Dax +0,45% a 11'860 punti), Londra (Ftse 100 +0,26% a 7'183 punti), Parigi (Cac 40 +0,30% a 4'892 punti) e Milano (Ftse Mib +0,71% a 19'724 punti).

Stamane la Borsa giapponese ha terminato la seduta in netto rialzo, spinta dal buon andamento degli indici azionari statunitensi, con il record del Dow Jones e l'ottimismo circa la stagione delle trimestrali. L'indice Nikkei ha chiuso gli scambi con un incremento dell'1,81% a quota 19'402,39, aggiungendo 344 punti.

Wall Street ha intanto deciso di scommettere su Donald Trump. il Dow Jones ha oltrepassato ieri per la prima volta nella sua storia la soglia psicologica dei 20 mila punti, guadagnando lo 0,78% a quota 20'068,51 punti. Il Nasdaq è salito dello 0,99% a 5'656,34 punti e l'indice S&P500 dello 0,80% a 2'298,37 punti.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve