Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Borsa svizzera ha avviato la seduta in rialzo, con l'indice SMI dei principali titoli che dopo i primi scambi segna una progressione dello 0,46% a quota 8'584.70 punti, mentre l'indice complessivo SPI sale dello 0,44% a 9'408.08 punti.

Partenza decisamente positiva anche per le Borse di Parigi (Cac 40 +0,80% a 4'897.48 punti), Londra (Ftse 100 +0,47% a 7'297.73 punti), Milano (Ftse Mib +0,94% a 19'092.00 punti) e Francoforte (Dax +0,68% a 11'915.03 punti).

Stamane pure la Borsa di Tokyo ha terminato gli scambi in netta progressione, sostenuta dall'inversione di tendenza dello yen, che frena la fase di apprezzamento sul dollaro malgrado l'assenza di dettagli precisi sul piano di riforme annunciato dal presidente Usa Donald Trump al Congresso. L'indice Nikkei mette a segno un rialzo dell'1,44% a quota 19'393.54, con un guadagno di 274 punti.

Chiusura in territorio negativo invece per Wall Street, con il Dow Jones che ieri ha perso lo 0,12% a 20'812.72 punti, il Nasdaq ha ceduto lo 0,62% a 5'825.44 punti, mentre lo S&P 500 ha lasciato sul terreno lo 0,25% a 2'363.86 punti.

SDA-ATS