Tutte le notizie in breve

La borsa svizzera ha avviato la seduta odierna in territorio negativo con l'indice dei valori guida SMI in flessione dello 0,32% a 8.190,31 punti, mentre il listino globale SPI segna un calo dello 0,29% a quota 8.861,88.

Le Borse asiatiche stamane sono in calo dopo che gli indici pmi cinesi di maggio segnalano una stabilizzazione dell'economia di Pechino, cresciuta lo scorso anno al ritmo più lento da oltre due decenni.

La Borsa di Tokyo ha interrotto la scia positiva dopo 5 giornate consecutive di guadagni a seguito delle prese di profitto degli investitori e all'inversione di tendenza delle quotazioni del greggio: l'indice Nikkei ha terminato in flessione dell'1,62%, cedendo 279 punti a quota 16.955,73.

Ieri sera Wall Street ha chiuso contrastata col Dow Jones che ha perso lo 0,49% a 17.786,38 punti e il Nasdaq che ha guadagnato lo 0,29% a 4.948,05 punti. In territorio negativo l'indice S&P500 che è scivolato dello 0,10% a 2.097,06 punti.

Stamane le borse europee sono deboli: Londra cede lo 0,31% (Ftse 100 a 6.209 punti), Milano lo 0,05% (Ftse a 18.018 punti), Francoforte lo 0,22% (Dax a 10.240 punti) e Parigi lo 0,06% (CAC 40 a 4.502,84 punti).

sda-ats

 Tutte le notizie in breve