Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Avvio negativo oggi per la Borsa svizzera, anche se le perdite si stanno già assottigliando: alle 09.15 l'SMI cede lo 0,09% a 8'478.92 punti, l'SPI lo 0,07% a 9'285.21 punti. Sul listino principale pesa Nestlé (-1,30%), che ha annunciato un utile netto 2016 in calo.

Quanto alle principali piazze europee, a Londra l'indice Ftse 100 perdeva in apertura lo 0,22% a 7.287 punti, mentre a Milano il Ftse Mib avanzava dello 0,16% a 19.085 punti. Praticamente invariate Francoforte (Dax -0,01% a 11.789 punti) e Parigi (Cac 40 +0,01% a 4.925 punti).

Ieri sera a Wall Street i listini hanno chiuso l'ennesima seduta a nuovi record, sulla scia dell'ottimismo legato alle politiche di Donald Trump. Il Dow Jones è salito dello 0,52% a 20.611,86 punti, il Nasdaq dello 0,64% a 5.819,44 punti e lo S&P 500 dello 0,50% a 2.349,16 punti. Per il Dow Jones e lo S&P 500 si tratta della settima seduta record dall'inaugurazione del nuovo presidente.

Ha invece chiuso in flessione stamani la Borsa di Tokyo: il Nikkei ha perso lo 0,47% a quota 19.347. La piazza è stata appesantita dalla nuova manovra di apprezzamento dello yen sul dollaro: la valuta giapponese si riporta sotto quota 114 su quella americana, penalizzando principalmente i titoli dell'export.

SDA-ATS