Tutte le notizie in breve

La Borsa svizzera ha chiuso l'ultima seduta della settimana in deciso rialzo con l'indice SMI dei titoli guida che ha segnato un progresso dell'1,86% a 8'294.30 punti, mentre l'indice complessivo SPI è salito dell'1,71% a quota 9'013.26.

A mettere le ali alle borse sono stati i dati sul mercato del lavoro americano, che hanno allontanato lo scenario di un rialzo dei tassi da parte della Fed. L'economia Usa è cresciuta in agosto meno del previsto: i posti di lavoro creati sono stati 151.000, una cifra inferiore ai pronostici degli analisti, che scommettevano su 180.000 impieghi. Il tasso di disoccupazione è rimasto fermo al 4,9%, quando si calcolava un calo al 4,8%.

I dati arrivano a poche settimane dalla riunione della Fed, in calendario il 20 e 21 settembre, e in queste condizioni un aumento dei tassi già questo mese appare più che improbabile. Rimangono invece al 55%, secondo gli esperti, le probabilità di un ritocco verso l'alto a dicembre.

Sulla piazza zurighese gli ordini di acquisto hanno riguardato l'insieme del listino. Tra i farmaceutici, Novartis è avanzata del 2,23% (a 77.80 franchi) e Roche, che ieri ha annunciato la cancellazione di 190 posti di lavoro a Basilea, è salita del 2,27% (a 242.90 franchi). In forte rialzo pure la società biotecnologica Actelion (+2,15% a 166.30 franchi).

Il gigante dell'alimentare Nestlé ha allungato il passo dell'1,67% (a 79.05 franchi), mentre la progressione più marcata è stata messa a segno da ABB (+2,64%, a 21.80 franchi). Bene pure il comparto del lusso: +1,48% per Swatch (a 260.00 franchi) e +2,54% per Richemont (a 58.55 franchi).

Stessa tendenza per i bancari, con UBS in ascesa del 2,12% (a 14.42 franchi), Credit Suisse dell'1,17% (a 13.00 franchi) e Julius Bär dell'1,55% (a 42.60 franchi). SGS, che oggi ha annunciato di aver acquisito il 75% del capitale della brasiliana Unigeo Agricultura de Precisâo, ha guadagnato l'1,66% (a 2'207.00 franchi).

Sul mercato allargato passo indietro per Plazza (-0,41% a 244.0 franchi): stamane la società immobiliare zurighese, scorporata l'anno scorso dal conglomerato industriale Conzzeta, ha annunciato utili semestrali in calo.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve