Tutte le notizie in breve

La Borsa svizzera si è lentamente risollevata nel pomeriggio e ha chiuso in rialzo: l'indice dei valori guida SMI ha terminato a 7'925.76 punti, in progressione dello 0,51% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI ha guadagnato sempre lo 0,51% a 8'571.08 punti.

La piazza finanziaria elvetica ha quindi archiviato in positivo una settimana caratterizzata dall'assenza di chiare tendenze: la stagione dei risultati trimestrali si sta concludendo e le poche informazioni diffuse dalle società hanno un influsso solo minimo sui movimenti del mercato.

Dopo una mattinata tutta negativa si è avuto un miglioramento, con il passaggio per l'SMI in zona utili, nel pomeriggio, in seguito alla pubblicazione di dati macroeconomici da Oltreoceano. Negli Stati Uniti in aprile i prezzi alla produzione sono saliti dello 0,2%; si tratta del primo aumento in tre mesi. Il dato è tuttavia inferiore alle attese degli analisti. Meglio del previsto invece, sempre negli USA, le vendite al dettaglio, che in aprile sono salite dell'1,3%.

Givaudan guida nettamente la graduatoria dei titoli in positivo con un +1,88% a 1'949.00 franchi, seguita da Syngenta che, in testa per buona parte della giornata, ha rallentato nel finale, chiudendo a +1,02% a 394.50 franchi. Positiva la prestazione anche dei due pesi massimi difensivi Novartis (+0,96% a 73.30 franchi) e Roche (+0,95% a 245.10 franchi).

Più modesti i progressi di Actelion (+0,91% a 155.90 franchi), Richemont (+0,74% a 61.00 franchi) e Adecco (+0,69% a 58.45 franchi). Hanno recuperato in fine seduta anche gli assicurativi Swiss Life (+0,59% a 238.80 franchi) e Zurich Insurance (+0,48% a 231.60 franchi). Completano lo scacchiere delle blue chip in attivo il terzo peso massimo difensivo Neslé (+0,55% a 73.00 franchi), Swisscom (+0,37% a 486.30 franchi) e Geberit (+0,14% a 369.90 franchi).

Contrastati i finanziari, con CS Group che perde lo 0,52% a 13.39 franchi e UBS lo 0,14% a 14.55, mentre Julius Bär chiude in attivo (+0,49% a 39.14 franchi).

Hanno pesato per tutta la giornata sul mercato Swatch Group - oggi scambiata senza il dividendo di 7,50 franchi per azione al portatore - che ha perso il 3,11% a 305.30 franchi, e Swiss Re (-1,16% a 85.20 franchi). Il riassicuratore soffre soprattutto di un abbassamento del rating da parte di Morgan Stanley. Negativi infine anche ABB (-0,70% a 85.20 franchi), SGS (-0,34% a 2'082.00 franchi) e Lafargeholcim (-0,25% a 43.36 franchi).

Lunedì la Borsa svizzera sarà chiusa, in occasione delle festività per la Pentecoste.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve