Tutte le notizie in breve

La borsa svizzera chiude la seduta in solido rialzo, grazie a un'accelerazione nel finale: l'indice dei valori guida SMI ha terminato a 8081,14 punti, in progressione dello 0,89% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI ha guadagnato lo 0,90% a 8787,52 punti.

Il mercato ha accolto positivamente il taglio del costo del denaro deciso dalla Banca d'Inghilterra, insieme all'ampliamento del piano di acquisto di attivi. Sul fronte congiunturale negli Usa le richieste di disoccupazione sono aumentate più del previsto: cresce così l'attesa per il rapporto sul mercato del lavoro in luglio che sarà diffuso domani.

Per quanto riguarda i singoli titoli si sono mantenuti tonici per tutta la giornata i bancari UBS (+1,50% a 12,82 franchi), Credit Suisse (+1,04% a 10,66 franchi) e Julius Bär (+2,01% a 40,19 franchi), che all'inizio della settimana avevano sofferto sulla scia degli stress) test europei. Nel comparto assicurativo Swiss Life (+1,38% a 219,80 franchi) e Zurich (+1,22% a 231,70 franchi) - che presenteranno i semestrali la settimana prossima - sono apparsi più in forma di Swiss Re (+0,31% a 81,45 franchi).

Bene orientati si sono rivelati i valori più sensibili ai cicli economici come ABB (+1,62% a 20,71 franchi), Adecco (+1,54% a 52,90 franchi), LafargeHolcim (+2,33% a 45,69 franchi) - domani le cifre di metà anno - e Geberit (+2,18% a 379,80 franchi). Nel segmento del lusso ha virato in negativo Swatch (-0,44% a 248,50 franchi), mentre ha resistito Richemont (+0,18% a 57,00 franchi). Dopo una prima parte di seduta anemica si sono risvegliati anche i pesi massimi difensivi Nestlé (+1,11% a 77,55 franchi), Novartis (+0,62% a 80,50 franchi) e Roche (+0,70% a 245,70 franchi).

Completano il quadro delle blue chip Actelion (-0,06% a 164,60 franchi), Givaudan (+0,90% a 2008,00 franchi), SGS (+0,76% a 2132,00 franchi), Swisscom (+0,59% a 475,70 franchi) e Syngenta (-0,23% a 384,00 franchi).

Nel mercato allargato si è mostrata effervescente Schweiter (+7,64% a 1029,00 franchi), dopo risultati che hanno sorpreso in bene gli analisti. Hanno informato sull'andamento degli affari anche Inficon (+3,23% a 360,00 franchi), Mobimo (+4,29% a 240,80 franchi) e Valiant (+5,51% a 96,65 franchi).

sda-ats

 Tutte le notizie in breve