Borsa svizzera parte piatta


 Tutte le notizie in breve

Partenza piatta per la Borsa svizzera con l'indice SMI dei principali titoli che dopo i primi scambi segna 8.381,24 punti, in rialzo dello 0,13% rispetto alla chiusura di ieri, mentre l'indice complessivo SPI sale dello 0,06% a quota 9.167,52.

L'attenzione è concentrata su tre aziende che stamane hanno divulgato i risultati 2016. Syngenta, che ha annunciato profitti e fatturato in calo, sta guadagnando l'1,25%. La tendenza al rialzo sta interessando pure l'operatore Swisscom (+2,28%), che ha presentato risultati convincenti. In affanno invece ABB (-2,49%).

Avvio di seduta debole per Londra (Ftse 100 a 7.181 punti; -0,05%) e Francoforte (Dax a 11.553 punti; +0,04%), mentre appaiono in rialzo Milano (Ftse Mib a 18.735 punti; +0,39%) e Parigi (Cac 40 a 4.768 punti; +0,28%).

Stamane la Borsa di Tokyo ha chiuso gli scambi in rialzo grazie all'arresto temporaneo dell'apprezzamento dello yen, mentre l'attenzione degli investitori è già rivolta all'incontro tra il premier giapponese Shinzo Abe e il presidente Usa Donald Trump, dopodomani a Washington: l'indice Nikkei ha guadagnato lo 0,51% a quota 19.007,60, con un aumento di 96 punti.

Wall Street ieri sera ha chiuso con il Dow Jones in progresso dello 0,19% a 20.090,02 punti. Il Nasdaq è avanzato dello 0,19% a 5.674,22 punti mentre lo S&P 500 ha messo a segno un progresso dello 0,02% a 2.293,06 punti.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve