Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Partenza piatta per la Borsa svizzera con l'indice SMI dei principali titoli che dopo i primi scambi segna 8.381,24 punti, in rialzo dello 0,13% rispetto alla chiusura di ieri, mentre l'indice complessivo SPI sale dello 0,06% a quota 9.167,52.

L'attenzione è concentrata su tre aziende che stamane hanno divulgato i risultati 2016. Syngenta, che ha annunciato profitti e fatturato in calo, sta guadagnando l'1,25%. La tendenza al rialzo sta interessando pure l'operatore Swisscom (+2,28%), che ha presentato risultati convincenti. In affanno invece ABB (-2,49%).

Avvio di seduta debole per Londra (Ftse 100 a 7.181 punti; -0,05%) e Francoforte (Dax a 11.553 punti; +0,04%), mentre appaiono in rialzo Milano (Ftse Mib a 18.735 punti; +0,39%) e Parigi (Cac 40 a 4.768 punti; +0,28%).

Stamane la Borsa di Tokyo ha chiuso gli scambi in rialzo grazie all'arresto temporaneo dell'apprezzamento dello yen, mentre l'attenzione degli investitori è già rivolta all'incontro tra il premier giapponese Shinzo Abe e il presidente Usa Donald Trump, dopodomani a Washington: l'indice Nikkei ha guadagnato lo 0,51% a quota 19.007,60, con un aumento di 96 punti.

Wall Street ieri sera ha chiuso con il Dow Jones in progresso dello 0,19% a 20.090,02 punti. Il Nasdaq è avanzato dello 0,19% a 5.674,22 punti mentre lo S&P 500 ha messo a segno un progresso dello 0,02% a 2.293,06 punti.

SDA-ATS