Tutte le notizie in breve

Pur avendo un po' ridotto i guadagni rispetto all'apertura, gli indici della Borsa svizzera continuano a viaggiare in territorio positivo: alle 11.20 l'SMI avanza dello 0,33% a 8'264.46 punti, l'SPI dello 0,41% a 8'995.38 punti.

I mercati hanno ben accolto la decisione della Bank of Japan di lasciare i tassi di interesse invariati a -0,1% e di voler continuare ad espandere la propria base monetaria. Ora c'è attesa per l'esito della riunione della Federal Reserve americana, che sarà reso noto stasera.

Tra le blue chip elvetiche in netto rialzo i bancari, sotto pressione ieri: UBS sale dell'1,28%, Julius Bär dell'1,17% e Credit Suisse dell'1,03%. Bene anche gli assicurativi, con Zurich che segna un +0,67%, Swiss Life un +0,80% e Swiss Re un +0,88%.

ABB (+0,18%) è poco variata dopo l'annuncio della cessione delle sue attività globali nel ramo dei sistemi di cavi ad alta tensione a NKT Cables. Tra gli altri ciclici LafargeHolcim cresce dell'1,94% e Adecco dello 0,74% mentre Geberit cede lo 0,12%. In flessione anche Richemont (-1,88%), scambiata però senza la cedola del dividendo, Givaudan (-0,25%) e Syngenta (-0,14%).

Tra i pesi massimi difensivi Nestlé progredisce dello 0,19%, Novartis dello 0,44% e Roche dello 0,16%.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve