Borsa svizzera resta sotto la parità


 Tutte le notizie in breve

Borsa svizzera sempre in calo, appesantita dalla performance di Nestlé: alle 11.20 l'SMI perde lo 0,46% a 8'447.17 punti, l'SPI lo 0,42% a 9'251.84 punti.

Il titolo del colosso alimentare vodese scende del 2,12%. Stamani Nestlé ha annunciato per il 2016 un utile netto di 8,53 miliardi di franchi, in calo del 5,9% rispetto all'anno precedente. Il fatturato è salito dello 0,8%, ma la crescita organica delle vendite è calata dal 4,2% del 2015 al 3,2%. Proprio il rallentamento della crescita organica e le prospettive prudenti sono state mal accolte dal mercato.

Gli altri due pesi massimi difensivi aiutano un po' il listino: Novartis avanza dello 0,46% e Roche dello 0,33%. Positivo anche il lusso (Richemont +0,13%, Swatch +0,09%), nonché Swisscom (+0,34%), Givaudan (+0,22%), Swiss Re (+0,16%) e SGS (+0,09%). Tutte negative le altre blue chip, eccetto Actelion che è invariata nel giorno in cui Johnson&Johnson ha pubblicato il prospetto della propria Opa sul gruppo biotecnologico renano.

Nel listino allargato tra le aziende che hanno pubblicato oggi cifre relative all'andamento dei loro affari, Kudelski cede il 5%, Straumann il 3,09, Lem l'1,68%, Clariant l'1,59%, la Banca cantonale vodese l'1,30% e Phoenix Mecano lo 0,59%.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve