Tutte le notizie in breve

Partita al rialzo, la Borsa svizzera è rimasta per tutta la mattinata in territorio positivo, seppur senza raggiungere gli "acuti" di ieri. Verso le 11.30, l'indice SMI delle blue chip avanzava dello 0,69% a 7989,56 punti.

Sul mercato allargato, l'SPI guadagnava lo 0,57% a 8574,90 punti.

Molto ricercati ieri, oggi i titoli bancari presentano un quadro diversificato, con UBS in salita dello 0,59% e Julius Baer dello 0,76%, mentre Credit Suisse - ieri in forte progressione - è invariata.

Swatch e Richemont, in forte progressione ieri sulla scia del dati cinesi sull'export assai promettenti, oggi sono in calo o invariate.

Tengono i titoli difensivi, con Novartis in progressione dello 0,55% e Roche dello 0,61%. Nestlé avanza dell'1,76% dopo la pubblicazione odierna dei trimestrali (fatturato), migliori del previsto.

Sul mercato allargato, Orascom perde oltre il 3%. Il gruppo immobiliare e alberghiero elvetico-egiziano ha registrato una perdita netta di 19 milioni di franchi nel 2015, contro un utile di 41,9 milioni nel 2014. Il 16 marzo Orascom aveva già annunciato di attendersi una perdita netta dell'ordine di 21-23 milioni milioni per il 2015. Il risultato appare dunque meno grave del previsto.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve