Tutte le notizie in breve

Speculazioni su una possibile permanenza della Gran Bretagna nell'Ue hanno sostenuto oggi i listini alla Borsa svizzera, che hanno perso un po' di smalto in chiusura al termine della giornata.

All'agenzia reuters, investitori hanno spiegato questa flessione con prese di beneficio nell'attesa di conoscere i risultati della "Brexit".

Al termine delle contrattazioni, l'indice SMI dei titoli principali ha guadagnato lo 0,64% a 8023,05 punti. L'indice completo SPI è avanzato dello 0,65% a 8683,50 punti.

Sempre ricercati, come ieri, i titoli bancari, con UBS in rialzo dell'1,73% a 15,31 franchi, Credit Suisse dell'1,95% a 13,06 franchi e Julius Baer dell'1,90% a 44,58 franchi. Tra gli assicurativi, Zurich ha segnato una progressione dell'1,30% a 240,70 franchi, Swiss Life dello 0,38% a 239,40 franchi e Swiss Re dello 0,89% a 85,05 franchi.

Hanno sostenuto gli scambi gli acquisti sui difensivi: Roche è cresciuta dello 0,08% a 246,50 franchi, Novartis dello 0,13% a 76,95 franchi, Nestlé dello 0,91% a 73,35 franchi.

In evidenza i titoli ciclici, con ABB in progressione dello 0,54% a 20,63 franchi, Adecco dell'1,79% a 59,55 franchi e LafargeHolcim dell'1,47% a 43,48 franchi. Unici due titoli negativi Syngenta (-0,58% a 378 franchi) e SGS (-0,18% a 2159 franchi).

sda-ats

 Tutte le notizie in breve