Tutte le notizie in breve

Maggioranza senatori a favore di impeachment di Dilma Rousseff

Keystone/EPA EFE/FERNANDO BIZERRA JR.

(sda-ats)

Sono già 41 i senatori che si sono espressi a favore dell'impeachment di Dilma Rousseff, un numero sufficiente per far scattare la sospensione di 180 giorni della prima presidente donna del Brasile.

Il quorum è stato raggiunto dopo oltre 16 ore di maratona ad oltranza in senato. La votazione è prevista nelle prossime ore al termine delle dichiarazioni di voto.

Appare quindi scontato il via libera del Senato, visto che il quorum necessario per far scattare la sospensione della presidente di sinistra è di 41 voti su 81 senatori.

Al termine delle dichiarazioni, si procederà al voto elettronico in aula. Dilma ha annunciato che pronuncerà un discorso dopo il voto ed il video sarà postato su tutti i social network.

Il vice presidente Michel Temer assumerà l'interim subito dopo la notifica alla presidente dei risultati del voto da parte della Corte suprema.

Come primo atto, Temer terrà un discorso alla Nazione in diretta tv alle 15 (le 20 in Svizzera) dal palazzo presidenziale di Planalto, in compagnia del ministro delle Finanze indicato, l'economista Henrique Meirelles, ex governatore della banca centrale brasiliana.

La presidente Dilma, che sarà sospesa per un periodo di 180 giorni durante i quali potrà difendersi dalle accuse davanti ai giudici della Corte suprema, lascerà Planalto alle 11 (le 16 in Svizzera) , accompagnata dall'ex presidente Luiz Inacio Lula da Silva, suo amico e mentore politico, giunto appositamente da San Paolo per manifestarle la propria solidarietà.

Lula e Dilma raggiungeranno la piazza dei Tre poteri, davanti al parlamento di Brasilia, e si uniranno ad una manifestazione organizzata in sostegno della presidente.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve