Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La magistratura brasiliana ha sequestro 102,6 milioni di reais (30 milioni di franchi) appartenenti al Partito dei lavoratori (PT), all'ex ministro dei governi Lula e Rousseff Paulo Bernardo e all'ex tesoriere del PT Joao Vaccari Neto, già in carcere da oltre un anno.

La cifra si riferisce a presunte tangenti transitate attraverso il ministero della Programmazione, di cui Bernardo è stato a capo dal 2005 al 2011. "Vaccari è la mente dello schema di tangenti e il PT ne è il principale beneficiario", ha scritto nell'ordinanza di sequestro il giudice federale Paulo Bueno de Azevedo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS