Tutte le notizie in breve

La magistratura brasiliana ha sequestro 102,6 milioni di reais (30 milioni di franchi) appartenenti al Partito dei lavoratori (PT), all'ex ministro dei governi Lula e Rousseff Paulo Bernardo e all'ex tesoriere del PT Joao Vaccari Neto, già in carcere da oltre un anno.

La cifra si riferisce a presunte tangenti transitate attraverso il ministero della Programmazione, di cui Bernardo è stato a capo dal 2005 al 2011. "Vaccari è la mente dello schema di tangenti e il PT ne è il principale beneficiario", ha scritto nell'ordinanza di sequestro il giudice federale Paulo Bueno de Azevedo.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve