Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Parenti di prigionieri in attesa di conoscere la sorte dei loro cari (immagine del 3 gennaio).

KEYSTONE/AP/MICHAEL DANTAS

(sda-ats)

È caccia delle forze dell'ordine brasiliane ad oltre cento detenuti fuggiti dal carcere Anisio Jobim di Manaus, durante la sommossa avvenuta tra domenica e lunedì scorsi, che ha provocato la morte di 60 reclusi.

Intanto la polizia civile locale ha confermato di essere riuscita a identificare 36 vittime del massacro, provocato - secondo la Segreteria di pubblica sicurezza di Amazonas - da una guerra tra gang del narcotraffico rivali: di queste, 30 sono state decapitate nel corso della rivolta.

SDA-ATS