Tutte le notizie in breve

Alcuni zelanti funzionari del palazzo presidenziale brasiliano di Planalto hanno cominciato a staccare dalle pareti le foto di Dilma Rousseff, sospesa la settimana scorsa per 180 giorni per impeachment.

Appena informato, però, il presidente ad interim Michel Temer ha fatto rimettere al loro posto i ritratti ufficiali.

"Lui sa che il suo è un governo transitorio", ha spiegato alla stampa il capo di gabinetto di Temer, Eliseu Padilha. Temer ha poi spiegato che Dilma "continua ad essere presidente e come tale deve essere rispettata. Fino a quando il voto del Senato non sarà definitivo, la presidente sospesa mantiene le sua prerogative".

Al momento di staccare le foto dal muro, i funzionari di Planalto hanno trovato un beffardo messaggio dattiloscritto attaccato dietro le cornici: 'Cospiratori e golpisti, la storia non vi assolverà". Evidentemente lo staff di Dilma aveva previsto la mossa.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve