Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È "improbabile" che Theresa May attivi subito l'articolo 50 dopo il via libera alla proposta di legge sulla Brexit che dovrebbe arrivare oggi dal Parlamento britannico.

KEYSTONE/AP Pool AFP/BEN STANSALL

(sda-ats)

È "improbabile" che Theresa May attivi subito l'articolo 50 dopo il via libera alla proposta di legge sulla Brexit che dovrebbe arrivare oggi dal Parlamento britannico.

È quanto affermano alcuni media del Regno Unito, tra cui Sky News e Guardian, secondo cui la premier conservatrice preferisce avviare i negoziati non prima della fine di marzo, come previsto dalla sua tabella di marcia.

Si era detto invece nelle ultime ore che già domani Londra avrebbe potuto annunciare l'avvio del divorzio da Bruxelles. Per Sky News sono diversi i fattori che favoriscono una certa prudenza da parte di Downing Street, fra cui l'annuncio della 'first minister' Nicola Sturgeon sul nuovo referendum per l'indipendenza della Scozia dal Regno Unito, le imminenti elezioni in Olanda e anche il fatto che il 25 marzo verranno celebrati i 60 anni dalla firma dei Trattati di Roma, col governo britannico che preferirebbe non attivare prima l'articolo 50 per non 'rovinare la festa' e produrre ricadute negative sulle trattative.

SDA-ATS