Tutte le notizie in breve

Il laburista Hilary Benn è stato silurato da Corbyn

KEYSTONE/EPA/WILL OLIVER

(sda-ats)

Jeremy Corbyn ha silurato il ministro degli Esteri ombra del Labour, Hilary Benn, dopo le rivelazioni dell'Observer su un possibile "golpe" interno al Labour guidato dallo stesso Benn. Lo riferisce il Guardian.

Benn ha dichiarato di essere stato esonerato dopo aver detto a Corbyn di "aver perso fiducia nella sua capacità di guidare il partito". "Se Jeremy rimarrà leader c'è sfiducia nella nostra possibilità di vincere le elezioni che potrebbero arrivare prima di quanto ci si aspetti", ha detto Benn.

Come si legge sul Guardian online, Benn racconta di essere stato silurato nella notte, dopo aver detto in una telefonata a Corbyn che il governo ombra e i deputati laburisti "non hanno nessuna fiducia nella sua abilità di vincere le prossime elezioni". L'intenzione di Benn, sempre secondo il quotidiano britannico, era di ottenere le dimissioni di Corbyn.

Intanto si è dimesso un'altra ministra ombra laburista, quella della salute Heidi Alexander: "È con il cuore pesante che questa mattina ho presentato le dimissioni dal governo ombra", afferma lei stessa via Twitter. Nella lettera di dimissioni chiede un "cambio della leadership del partito" che definisce "essenziale" dopo "lo shock causato dal voto per la Brexit".

sda-ats

 Tutte le notizie in breve