Tutte le notizie in breve

"Matteo Renzi appoggia Hillary Clinton? Non mi importa, è irrilevante". Esordisce così il candidato repubblicano alla Casa Bianca, Donald Trump, in un'intervista a La Stampa.

Parlando della Brexit, si lascia andare a previsioni sulle nazioni pronte a uscire: Francia, Italia, Spagna, "questi Paesi sono tutti candidati, perché sono in difficoltà. Ma Francia, Italia e Spagna non sono i soli. Ce ne sono molti altri che sono pronti alla loro versione della Brexit. Vedrete". Perché, a suo avviso, "sono stati commessi troppi errori in Europa, dall'immigrazione, alla politica monetaria. L'intero mondo è in tumulto, per colpa di questa leadership e di quella americana, che non sanno cosa fanno".

"Gli abitanti del Regno Unito hanno rivendicato la loro indipendenza, il diritto di decidere come governare il Paese e determinare il proprio destino. Mi sembra che questa sia una cosa in generale positiva. Lo sgretolamento dell'Europa invece è un dato di fatto, non una mia opinione. Dipende dagli errori commessi dalle sue leadership inadeguate", afferma.

E la Germania? "Stimavo molto Angela Merkel, e le ho sempre fatto tanti complimenti, fino a quando ha preso quella decisione sciagurata sull'accoglienza dei rifugiati. Così - aggiunge - ha trasformato la Germania in un Paese da cui i suoi abitanti vogliono scappare".

sda-ats

 Tutte le notizie in breve