Tutte le notizie in breve

Mohamed Abrini, il belga di origini marocchine implicato negli attacchi a Parigi e Bruxelles, in un interrogatorio di oggi ha confessato di essere "l'uomo col cappello", il terzo attentatore all'aeroporto di Zaventem.

"La procura federale ora è in grado di confermare che Mohamed Abrini è il terzo uomo presente in occasione degli attentati all'aeroporto internazionale di Bruxelles. È stato messo a confronto con i risultati di diverse evidenze ed ha riconosciuto la sua presenza al momento dei fatti". Così il comunicato della procura sulla confessione del belga di origini marocchine arrestato ieri che inoltre ha precisato di "aver gettato la giacca in un cestino dei rifiuti ed aver venduto il cappello".

sda-ats

 Tutte le notizie in breve