Tutte le notizie in breve

Anche quest'anno, i team di "ambasciatori" del Gruppo d'interesse per un ambiente pulito (IGSU) percorreranno la Svizzera e sensibilizzeranno i passanti sul problema del littering e un corretto smaltimento dei loro rifiuti.

Per terra, in acqua e sotto le panchine dei parchi si trovano imballaggi di gelati, resti dei picnic e mozziconi si sigaretta. Gli ambasciatori vogliono mettere fine a questa piaga, con una campagna nazionale che durerà fino a settembre.

Una ottantina di studentesse e studenti nonché persone che hanno a cuore l'ambiente, muniti di speciali veicoli per il riciclaggio, percorreranno più di 40 città svizzere per rivolgersi ai passanti. Nora Steimer, direttrice IGSU, è soddisfatta del successo che riscuote la campagna di sensibilizzazione: "Da ormai dieci anni i team degli ambasciatori percorrono la Svizzera. I numerosi commenti positivi che abbiamo ricevuto da parte delle città e dalla popolazione dimostrano che gli sforzi hanno dato dei frutti", dichiara in un comunicato odierno.

Proprio oggi gli ambasciatori iniziano la stagione a Zurigo e durante il corso dell'estate percorreranno tutto il paese. Da Aarau fino a Bellinzona e passando da Losanna, informeranno i passanti come pure i frequentatori dei parchi e gli amanti dell'abbronzatura sul littering e sul riciclaggio motivandoli in modo simpatico a uno smaltimento corretto dei loro rifiuti. Si recheranno anche nelle scuole per spiegare il corretto comportamento da adottare con i rifiuti e i diversi materiali.

Dal 2007 IGSU si adopera a livello nazionale con misure di sensibilizzazione e di prevenzione in favore di una Svizzera pulita.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve