Tutte le notizie in breve

Un immagine del fronte dell'incendio scattata ieri.

KEYSTONE/EPA CANADIAN ARMED FORCES/CPL ROD DOUCET

(sda-ats)

Il maxincendio che da una settimana devasta la provincia di Alberta, in Canada, ha distrutto finora un quinto delle abitazioni di Fort McMurray, la città più colpita dal disastro. Lo riporta la Bbc on line.

Secondo un parlamentare locale, David Yurdiga, ci vorranno anni prima che Fort McMurray torni alla normalità: oltre 100'000 residenti sono stati sfollati e una superficie di 1610 chilometri quadrati è stata colpita dalle fiamme.

Ma la situazione sembra aver raggiunto un punto di svolta, ha detto il capo dei vigili del fuoco, Chad Morrison, secondo quanto riporta l'agenzia stampa Ap. Morrison si è detto "molto contento" grazie a un calo delle temperature e una lieve pioggia, che fanno sperare di portare l'incendio almeno in parte sotto controllo.

Intanto, le autorità hanno indicato che durante il fine settimana l'incendio si è esteso meno del previsto. Da parte sua Yurdiga ha commentato che il restate 80% delle abitazioni della città sono intatte, ma che è ancora troppo pericoloso per i residenti tornare nelle proprie case.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve