Tutte le notizie in breve

Lo scorso anno circa 1400 bambini sono stati curati negli ospedali per maltrattamenti (foto simbolica)

KEYSTONE/CHRISTOF SCHUERPF

(sda-ats)

L'anno scorso 1388 bambini sono stati curati nelle cliniche pediatriche svizzere a causa di sospetti o sicuri maltrattamenti: una cifra stabile a livelli elevati.

Lo indica il Gruppo di lavoro per la protezione dei bambini della Società Svizzera di pediatria nella statistica annuale pubblicata oggi, sottolineando che è stato registrato un forte aumento degli autori minorenni.

In quasi un caso su quattro (22,6%, 313) i maltrattamenti sono stati compiuti da persone di età inferiori ai 18 anni: si tratta di un "forte aumento", viene precisato. In casi di abusi sessuali l'elevata percentuale di autori giovani (27,2%) era nota da tempo. "Sorprendente e nuovo" è invece il loro coinvolgimento in maltrattamenti soprattutto psichici (29,9%).

Quest'ultimo è diventato il maltrattamento più frequente: le 20 cliniche pediatriche hanno registrato 432 casi (31,1%). "Ciò è verosimilmente imputabile al fatto che sempre più cliniche pediatriche sono coinvolte in indagini concernenti casi di violenza domestica nei quali molti bambini almeno indirettamente sono toccati", viene indicato. Segue il maltrattamento fisico (393 casi, il 28,3%, tra cui un decesso),- la trascuratezza (277, il 20%), l'abuso sessuale (276, 19,9%).

La statistica rileva inoltre che maltrattamenti psichici e fisici così come la trascuratezza sono avvenuti per la maggior parte nell'ambito famigliare. Anche quasi uno su due abusi sessuali sono stati commessi da membri della famiglia.

Un quarto dei bambini maltrattati in Svizzera l'anno scorso avevano meno di 2 anni, il 45% meno di 6 anni. La quota di bambini maschi picchiati (56,7%) era maggiore di quella delle bambine (43,3%), mentre la percentuale delle bambine vittime di abusi sessuali è quasi cinque volte superiore (82,2%) rispetto a quella dei bambini (17,8%).

Gli autori dei maltrattamenti nell'80,4% dei casi appartenevano al circolo famigliare, negli altri, l'autore era conosciuto dal bambino (12%) o apparteneva all'ambiente extra famigliare (2,4%). Era sconosciuto invece nel 5,3% dei casi.

Gli autori di maltrattamento erano uomini in 639 casi e donne in 350. Una responsabilità dei due sessi, generalmente i genitori, è stata attribuita in 281 casi. In oltre un centinaio di casi gli autori sono risultati ignoti.

Misure tutelari sono state prese in un caso su due e misure penali in poco più di un quarto dei casi. Spesso su intervento del gruppo di protezione dei bambini o di un'altra istanza.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve