Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'indice sul rendimento delle casse pensioni è stato calcolato dal Credit Suisse

Keystone/ENNIO LEANZA

(sda-ats)

Rendimento positivo nel terzo trimestre per le casse pensioni svizzere: l'indice calcolato da Credit Suisse si è attestato a 158,65 punti, l'1,7% in più di tre mesi prima, raggiungendo un nuovo massimo storico dopo la partenza con il livello 100 nell'anno 2000.

La performance è stata assai robusta in luglio (+1,13%), un po' meno dinamica in agosto (+0,58%) e lievemente negativa in settembre (-0,01%).

Al buon andamento trimestrale hanno contribuito tutti i veicoli d'investimento. La quota più consistente va accreditata alle azioni estere, che hanno influito sull'andamento dell'indice con lo 0,84%. Seguono azioni svizzere (0,42%), immobili (0,22%), obbligazioni estere (0,10%), obbligazioni svizzere (0,06%) e investimenti alternativi (0,03%).

Il livello dell'indice della rimunerazione minima LPP (da gennaio 2016 all'1,25% all'anno) è aumentato di 0,47 punti (+0,31%), portandosi a quota 150,13. Nel trimestre in rassegna il rendimento dell'indice Credit Suisse delle casse pensioni svizzere ha superato così dell'1,39% l'obiettivo LPP.

Il calcolo dell'indice Credit Suisse delle casse pensioni si basa sui rendimenti ottenuti dagli istituti di previdenza (al lordo della deduzione delle spese di gestione) che hanno i loro valori patrimoniali depositati presso la banca.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS