Tutte le notizie in breve

La centrale di Mühleberg

KEYSTONE/ALESSANDRO DELLA BELLA

(sda-ats)

La centrale nucleare di Mühleberg (BE) può continuare a produrre energia. L'Ispettorato federale della sicurezza nucleare (IFSN) ha dato il via libera precisando che l'impianto soddisfa le condizioni per proseguire l'attività fino allo spegnimento definitivo nel 2019.

La revisione di quest'anno prevedeva la sostituzione di elementi combustibili, l'ispezione del mantello del nocciolo del reattore, controlli approfonditi del contenitore a pressione del reattore e lavori di prevenzioni in campo elettrico e meccanico. Inoltre, sono state svolte diverse verifiche a componenti, armature e sistemi, informa un comunicato odierno dell'IFSN.

Le crepe trasversali presenti sulla saldatura del mantello non si sono modificate rispetto ai controlli dello scorso anno. I valori limite determinati dal'IFSN ad inizio 2015 sono stati chiaramente rispettati, viene precisato.

Con una telecamera particolare, è stata anche esaminata la struttura di supporto della pavimentazione del mantello del nocciolo. Anche in questo caso non è emerso nulla di rilevante.

Nell'ambito della revisione annuale, sono inoltre stati effettuati dei lavori per soddisfare le richieste dell'IFSN per proseguire l'attività fino allo spegnimento della centrale. In particolare è stata potenziata la sorveglianza del sistema dell'acqua di raffreddamento.

Il recipiente in pressione del reattore nucleare (RPV) è stato munito di un sistema di alimentazione d'urgenza automatico, resistente ai terremoti e alle inondazioni. Questo, e il sistema di decompressione esistente, assicurano l'evacuazione del calore residuo in caso l'impianto di sicurezza non funzioni.

La centrale era stata regolarmente spenta per la revisione annuale il 14 agosto scorso. Al termine della manutenzione, esperti dell'Associazione svizzera ispezioni tecniche (ASIT) e specialisti dell'IFSN hanno controllato i lavori e verificato che l'impianto si trovi in buono stato, precisa l'autorità di sorveglianza.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve