Tutte le notizie in breve

Consiglio federale: un ticinese nominato vice-cancelliere della Confederazione (foto d'archivio).

KEYSTONE/PETER SCHNEIDER

(sda-ats)

L'attuale "ambasciatore" del Canton Ticino a Berna, Jörg De Bernardi, è il nuovo secondo vice-cancelliere della Confederazione. La sua nomina è stata approvata oggi dal Consiglio federale.

De Bernardi si affiancherà così ad André Simonazzi, vice-cancelliere e portavoce del Consiglio federale, e succederà a Thomas Helbling, futuro direttore dell'Associazione svizzera d'assicurazioni, indica una nota odierna della Cancelleria federale.

Nato nel 1973, e originario di Pfäffikon (ZH), De Bernardi assumerà la direzione del Settore Consiglio federale a inizio agosto. In sintonia col cancelliere della Confederazione e il portavoce del Consiglio federale, sarà responsabile per il disbrigo di tutti i compiti in relazione alla preparazione delle sedute del Consiglio federale e delle successive pratiche.

Dirigerà sette unità amministrative dal punto di vista strategico, organizzativo, finanziario e del personale. Tra queste unità figurano i Servizi linguistici della Cancelleria federale e il Centro delle pubblicazioni ufficiali.

Jörg De Bernardi è attualmente "Delegato cantonale per i rapporti confederali" per il Governo del Canton Ticino. Tra il 2003 e il 2004 De Bernardi ha seguito la formazione per diplomatici a Berna e Addis Abeba e ha partecipato come collaboratore diplomatico alla coordinazione della politica della Svizzera in seno all'ONU.

Nel 2008 è passato alla Segreteria di Stato dell'economia (SECO) dove è stato responsabile per l'elaborazione e la coordinazione delle posizioni negoziali svizzere sulle agevolazioni doganali nell'ambito dell'Organizzazione mondiale del commercio.

Laureato in Teologia, De Bernardi parla oltre all'italiano e al tedesco, le sue prime lingue, francese e inglese.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve