Tutte le notizie in breve

Verso la vignetta elettronica?

Keystone/ENNIO LEANZA

(sda-ats)

La vignetta autostradale potrebbe ben presto essere solo un ricordo: il Consiglio federale ha infatti raccomandato oggi il passaggio al contrassegno elettronico. L'ammontare della tassa dovrà però rimanere invariata a 40 franchi.

La presa di posizione del governo figura in un rapporto redatto in adempimento a un postulato della Commissione dei trasporti del Nazionale. Nel documento, si spiega che per l'introduzione della vignetta elettronica sarebbe necessaria una modifica completa della legge sul contrassegno stradale. Per questo motivo non potrà essere introdotta prima del 2023.

Con il nuovo strumento, il diritto di utilizzare la rete delle strade assoggettate alla tassa sarebbe legato alla targa del veicolo e non più al veicolo stesso. Prima di mettersi in viaggio il conducente dovrebbe registrarsi elettronicamente e pagare il dovuto. Anche la vignetta elettronica avrà la durata di un anno.

I controlli verrebbero effettuati mediante sistemi automatizzati, che confronterebbero le targhe in transito sulle strade con quelle salvate nella banca dati. I dati sul passaggio verrebbero poi immediatamente cancellati.

Chi dovesse circolare con una targa non registrata riceverebbe a casa una multa. Gli stranieri sarebbero iscritti su una sorta di "lista nera" e potrebbero essere fermati in dogana al momento dell'uscita dal Paese o in occasione di una nuova visita in Svizzera.

L'introduzione della vignetta elettronica avrebbe un impatto finanziario neutro. Se per la sua istituzione è necessario un importo compreso tra 50 e 75 milioni, i costi d'esercizio annui ammonterebbero a 25-35 milioni. Oggi i costi per la vignetta tradizionale sono di circa 48 milioni all'anno, 35 milioni dei quali destinati a indennizzare i rivenditori dell'autoadesivo.

Il governo è contrario all'introduzione di contrassegni di durata inferiore a un anno. L'introduzione di una vignetta valevole 10 giorni al costo di 10 franchi porterebbe a mancati introiti pari a 139 milioni. Per compensarli bisognerebbe aumentare il costo dell'autoadesivo di base, quello valevole 12 mesi, a 68 franchi (+28 franchi). Incremento, visto anche il voto popolare del 2013, che il governo esclude.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve