Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Cina terrà un ciclo di manovre militari nel Mar cinese meridionale a pochi giorni dal responso sfavorevole della Corte dell'Aja che ha accolto le ragioni delle Filippine.

Le esercitazioni avvengono sullo sfondo dei numerosi contenziosi territoriali che coinvolgono sei Paesi in una vasta zona strategica per il trasporto marittimo e ricca di risorse naturali.

L'amministrazione marittima della provincia meridionale di Hainan ha reso noto oggi che un'area a sudest dell'isola sarebbe rimasta chiusa alla navigazione fino a giovedì senza fornire dettagli su natura e tipologia delle esercitazioni.

La Cina ha definito "carta straccia" la sentenza della Corte, ribadendo a chiare lettere che non ne avrebbe accettato in alcun caso la portata: il Tribunale dell'Aja ha stabilito che Pechino ha violato le leggi internazionali del mare costruendo, tra l'altro, isole artificiali su scogli, distruggendo la barriera corallina e non impedendo una pesca selvaggia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS