Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SHANGHAI - Un ex politico locale cinese è stato condannato alla pena di morte per concussione, con sospensione per due anni. Lo riferisce il quotidiano China Daily.
Sun Shanwu, ex vice presidente della Conferenza Consultiva e Politica del Popolo Cinese della provincia di Henan, avrebbe intascato tangenti per oltre 9,1 milioni di yuan, più di 1,4 milioni di franchi, dal 2002 al 2006, quando era membro del comitato permanente del comitato provinciale dell'Henan del Partito Comunista di Cina (Cpc) e segretario del comitato municipale del Cpc di Luoyang.
Sun è accusato di aver preso mazzette per aiutare, in particolare, nove grandi imprenditori che operano soprattutto nel settore immobiliare.

SDA-ATS