Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Cinque miliardi all'anno per quattro anni

Keystone/SIGI TISCHLER

(sda-ats)

Nonostante l'opposizione del campo rosso-verde, il Consiglio nazionale ha ribadito oggi il credito massimo di 5 miliardi l'anno da destinare alle spese per l'esercito per il periodo 2017-2020. Gli Stati avevano già approvato questo credito lo scorso giugno.

Nel suo messaggio, il Consiglio federale chiedeva una somma inferiore, ossia 18,8 miliardi onde tener conto del programma di stabilizzazione delle finanze federali 2017-2019.

Una richiesta che ha irritato la maggioranza "borghese" del plenum dal momento che quest'ultima si era già più volte espressa per un limite di spesa superiore al fine di permettere all'esercito una migliore pianificazione e far fronte alle lacune in fatto di armamento.

Il campo rosso-verde si è espresso invece a favore di un credito inferiore, così come chiesto dal Governo. Per Ps e Verdi, anche l'esercito deve partecipare agli sforzi di stabilizzazione delle finanze, per quanto i sacrifici richiesti siano minimi rispetto ad altre voci del bilancio statale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS