Tutte le notizie in breve

L'aiuto indiretto alla stampa da parte della Confederazione non va abolito. Lo ha deciso oggi il Consiglio nazionale che non intende saperne di programmi di risparmio anche in questo settore.

Una mozione in tal senso, modificata dagli Stati, è stata approvata dalla Camera del popolo per 112 voti a 60. Il testo chiede al Governo di non tagliare l'aiuto indiretto alla stampa pari a 30 milioni di franchi, finché non esisterà un sistema di finanziamento alternativo.

Contrario alla mozione si è detto Gregor Rutz (UDC/ZH), secondo cui non è compito dello Stato sostenere giornali destinati a scomparire. Ma la maggioranza non l'ha seguito, tenuto conto anche delle difficoltà attuali per molti fogli, alle prese con un calo della pubblicità e dei lettori, sempre più attratti dai media online.

Al momento, la Confederazione interviene indirettamente a sostegno della stampa mediante tariffe preferenziali per la spedizione via posta.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve