Tutte le notizie in breve

L'ex presidente e senatore Alvaro Uribe è contro il piano di pace negoziato del governo con le Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia (FARC).

Keystone/EPA EFE/LUIS EDUARDO NORIEGA

(sda-ats)

L'ex presidente colombiano Alvaro Uribe ha annunciato che voterà contro il piano di pace negoziato del governo di Juan Manuel Santos con le Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia (FARC).

Uribe ha lanciato una campagna contro quello che ha definito "un plebiscito illegittimo". "Approvare questo plebiscito illegittimo vuole dire accettare l'impunità totale, ossia che invece di dissuadere i criminali li consideriamo dei campioni, il che crea un precedente pericoloso per nuove e rinnovate violenze", ha detto Uribe, ex alleato di Santos durante la sua presidenza (2002-2010) e ora diventato il suo principale avversario.

L'ex presidente, ora leader del Centro Democratico (destra), ha inoltre aggiunto che risulta inaccettabile che la Corte Suprema abbia abbassato dal 50 al 13% la percentuale minima di iscritti nelle liste elettorali necessaria per considerare valido il risultato del voto.

Il governo di Santos sta negoziando un accordo di pace definitivo con le FARC - un gruppo guerrigliero marxista attivo dagli anni '60 - dal novembre del 2012, e ha annunciato che appena sarà siglata l'intesa finale la sottoporrà a referendum.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve