Como: droga verso la Svizzera, due arresti


 Tutte le notizie in breve

La Guardia di finanza ha operato due arresti di spacciatori diretti in Svizzera (immagine simbolo)

KEYSTONE/MARTIN RUETSCHI

(sda-ats)

Due arresti per droga a Como. Nella notte del 2 gennaio la Guardia di finanza ha arrestato un corriere, D.M. di 31 anni residente a Lipomo, e uno staffettista, S.S. di 49 anni residente a Beregazzo con Figliaro, diretti in Svizzera per consegnare marijuana e cocaina.

Sulla base di alcune informazioni confidenziali, le Fiamme Gialle hanno sorvegliato una Fiat 500 noleggiata in Svizzera e guidata dal 31enne e hanno assistito all'incontro a Beregazzo con Figliaro con il 49enne alla guida di un'altra auto.

I militari sono intervenuti vicino al valico doganale di Ponte Chiasso: all'interno della Fiat 500 hanno trovato e sequestrato 1,3 chili di marijuana e 18 grammi di cocaina. L'auto staffetta, nonostante l'alt intimato dagli uomini della Guardia di finanza, si è dileguata ma la fuga è durata poco.

Le successive perquisizioni domiciliari hanno permesso di trovare altri 1,5 grammi di cocaina sulla custodia di un cd, sette grammi di marijuana, 5600 euro (circa 6030 franchi) e 400 franchi svizzeri nascosti sotto il comò e l'armadio della camera da letto, diverse carte di credito e sei orologi di lusso. I due spacciatori, già noti alle forze dell'ordine, sono stati arrestati con l'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini dello spaccio.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve