Tutte le notizie in breve

Il premier croato Andrej Plenkovic

KEYSTONE/AP/DARKO BANDIC

(sda-ats)

Il Parlamento croato, eletto nelle politiche anticipate dell'11 settembre scorso, ha votato questa sera con 91 voti a favore, 45 contrari e 3 astenuti, la fiducia al nuovo governo guidato dal conservatore Andrej Plenkovic.

Visto l'ampio appoggio in Parlamento, Plenkovic potrà governare in un clima di stabilità politica. Il governo che ha giurato subito dopo il voto di fiducia è in sostanza una riproduzione dell'esecutivo uscente, formato dall'Unione democratica croata (Hdz), alla cui guida Plenkovic è arrivato a luglio, e il nuovo partito populista Most (Ponte) che continua a controllare quattro dicasteri (interni, giustizia, energia e ambiente, amministrazione pubblica).

A differenza del precedente governo sfiduciato la scorsa estate per profondi dissensi all'interno della coalizione, Plenkovic può contare anche sull'appoggio di tutte le minoranze etniche grazie alle sue posizioni centriste e moderate.

Votando la fiducia entro oggi, il Parlamento di Zagabria ha voluto assicurare che domani al vertice Ue a Bruxelles Plenkovic potesse partecipare nel pieno dei propri poteri. Per il nuovo primo ministro croato non si tratterà tuttavia di un ambiente sconosciuto, dal momento che fino alla settimana scorsa è stato eurodeputato, mentre per anni ha svolto vari incarichi diplomatici, lavorando soprattutto sull'adesione della Croazia all'Ue.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve